Gratin d’Anatra alla Saumuroise

Gratin d’Anatra alla Saumuroise

25 maggio 2014|Posted in: RICETTE PER LE FESTE, SAN VALENTINO CON POMPONETTE, SECONDI PIATTI

PicsArt_1401002062059casgtello di saumurBuongiorno e buona domenica a tuttiieri sera vi dicevo che sono stata una settimana nell’ovest della Francia.
Alla base siamo andati a trovare la famiglia del mio compagno che non vedevamo da qualche mese e io ne ho approfittato per scovare qualche ricetta tradizionale della regione, qualche nuovo piatto che anocora non conoscevo o di cui avevo già sentito parlare ma senza avere il tempo di
sperimentarlo.

Oggi vorrei cominciare con un piatto tipico della città di Saumur, una città famosa per il suo castello, arroccato su una collina con vista sulla Loira.

Ecco quindi come realizzare un Gratin d’Anatra alla Saumuroise  … sono sicura che, se riproverete a farlo nelle vostre casette, ne sarete conquistati.

Il piatto é abbastanza semplice da realizzare anche se la preparazione é un po lunga, e vale davvero la pena di essere assaggiato.

Inoltre é un piatto che si presenta bene per una cena tra amici ma anche per una cena più formale perché lo si puo servire, come vedrete, dentro piccole teglie individuali.

PicsArt_1401003573083INGREDIENTI:

(per 6 persone)

600 gr di patate

4 cosce d’anatra (da confire o già pronte)

1 cipolla

80 gr di burro

pangrattato qb

sale e pepe

grasso d’anatra


PREPARAZIONE:

Se le vostre cosce d’anatra sono ancora da confire dovrete iniziare a lavorare la sera prima, strofinando le cosce con del sale grosso e poi mettendole a cuocere nel grasso d’anatra per circa 3 ore. E lasciandole poi riposare tutta la notte.

Se invece sono già pronte basterà riscaldare, sempre nel loro grasso per una decina di minuti.

Nel mentre preparate il puré, faczendo bollire le vostre patate, spellandole, schiacciandole con la forchetta e montando il vostro puré con del burro salato o con del burro normale e un pizzico di sale.

Quando questi step sono fatti possiamo passare alla vera e propria realizzazione del piatto.

Disossate le cosce d’anatra (una voltra confite sarà davvero facile farlo) e sminuzzate la carne manualmente.

Toglietele dal grasso d’anatra e sgocciolatele per bene.

In una padella antiaderente mettete solo due cucchiai del loro grasso per far rosolare la cipolla che avrete precedentemente fatto a dadini. Aggiungete ora la carne sminuzzata e mescolate il tutto.

Preparate la vostra teglia da forno o le vostre piccole teglie monoporzione.

Adagiate sul fondo la carna d’anatra, coprite il tutto con il puré e spolverate di pangrattato. Mettete in forno a circa 180° per venti minuti (o a 200° per un quarto d’ora se siete di fretta).

Servite caldo accompagnato da un’insalata. E il gioco é fatto, ora non vi resta che chiudere gli occhi, immaginarvi tra i castelli della Loira e degustare!

buon-appetito-1-

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un tuo commento