Costine

Costine

14 giugno 2014|Posted in: SECONDI PIATTI, Senza categoria

nuage nancySiamo passati da 35 gradi a 22 qui a Nancy, il cielo é grigio e pesante ma l’umore resta alle stelle, perché il tempo passa rapidamente e la partenza é vicina.

I cartoni sono ammassati in ogni angolo dell’appartamento e si sente già profumo d’Italia.

Un’Italia dove vivremo per un anno per poi ripartire per chissà dove, o per lo meno cosi paiono le cose oggi..

Insomma una di quelle vite che non tutti vorrebbero avere ma che io sogno fin da bambina.

cartello-happyE poi boh, ho voglia di cambiamenti, di velocità, di reagire e di avere nuovi stimoli.

E tutto questo mi tiene di buon umore nonostante il cielo plumbeo.

E tralasciando i miei soliti bla bla passiamo alla ricetta di oggi, le costine, preparate da mie mamma in quel di Brescia. Una ricetta per un pasto “façon boucher” (che tradotto suona come “alla macellaia”, ma non mi piace, per cui ce lo teniamo in francese che suona meglio)

Costine

INGREDIENTI:

Costine di maiale

Olio Evo

1/2 bicchiere di vino bianco

sale

1 spicchio d’aglio

prezzemolo qb

PREPARAZIONE:

PicsArt_1402759298130

PicsArt_1402759545079Mettete in una padella antiaderente un filo di olio EVO e uno spicchio d’aglio sminuzzato.

Mettete poi le costine nella stella padella una volta che l’olio inizia ad essere caldo e fatele dorare a fiamma vivace da entrambi i lati.

Versate ora il vostro mezzo bicchiere di vino bianco e fate sfumare.

Salate, aggiungete il prezzemolo tagliato finemente e terminate la cottura a fuoco medio/basso con il coperchio e con due dita i acqua in modo che finiscano di cuocere adeguatamente.

Servite caldo, con delle patate per esempio.

Questa é solo una delle numerose possibilità di preparare le costine che sono uno di quegli alimenti economici e che spesso pero’ ignoriamo perché non sappiamo come prepararle. Nei prossimi giorni, se vi interessa vi daro’ altre ricette con questo tipo di carne ma per ora vi lascio al vostro sabato pomeriggio e vi auguro un buon fine settimana!

E io continuo con il mio conto dei giorni tra qui e il trasloco, e poi tra qui e la penisola bella!

Ciau!

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un tuo commento